Somministrazione di alimenti e bevande e commercio alimentare – Gravellona Toce

Gravellona Toce

104 ore

chi puÒ iscriversi

Sono destinatari del buono formazione per la partecipazione ai corsi approvati nel Catalogo dell’Offerta formativa le persone occupate domiciliate in Piemonte e quelle domiciliate al di fuori del territorio regionale ma occupate presso un datore di lavoro localizzato in Piemonte, appartenenti alle seguenti categorie:

a) lavoratori con contratto di lavoro subordinato a tempo indeterminato, anche a tempo parziale, in ambito privato e pubblico;

b) lavoratori con contratto a tempo determinato o di collaborazione organizzata dal committente ai sensi dell’art. 2 del D.Lgs. n. 81/2015 e s.m.i., nonché inseriti nelle altre tipologie contrattuali previste dalla vigente normativa in materia che configurino lo stato di lavoratore occupato, in ambito privato e pubblico;

c) lavoratori percettori di ammortizzatori sociali in costanza di rapporto di lavoro ai sensi del D.Lgs. 148/2015;

d) titolari e coadiuvanti d’impresa(*);

e) professionisti iscritti ai relativi ordini/collegi(*);

f) lavoratori autonomi titolari di partita IVA, differenti da quelli richiamati alle lettere d) ed e) (*).

Sono inoltre compresi, purché domiciliati in Piemonte o impiegati presso un datore di lavoro localizzato in Piemonte:

g) tirocinanti (solo tirocinio extracurricolare);

h) lavoratori socialmente utili;

i) dottorandi, specializzandi, titolari di borse di ricerca.

Non sono inclusi tra i destinatari delle attività di cui al presente Avviso:

– i soci non dipendenti, i consiglieri di società/enti (non contrattualizzati);

– i soci non lavoratori (di capitale) di imprese, incluse le cooperative.

Le attività svolte ai sensi del presente atto possono integrare ma non sostituire gli interventi formativi obbligatori previsti dalle normative a carico del datore di lavoro o dai contratti (es. apprendistato).

Il personale degli enti di formazione professionale non può partecipare alle attività formative a titolarità del proprio ente datore di lavoro.

Tutte le persone che partecipano alle attività formative del Catalogo dell’Offerta formativa devono aver compiuto diciotto anni.

(*) Soltanto per la partecipazione ad attività formative non collegate – direttamente o indirettamente – con la propria attività professionale principale, con particolare riferimento a una prospettiva di riconversione professionale.

Possono partecipare alle attività formative a catalogo anche allievi a pagamento purché abbiano i prerequisiti previsti per la partecipazione al corso e paghino all’agenzia formativa l’intero costo del corso indicato a catalogo.”

requisiti

Per i cittadini stranieri comunitari ed extracomunitari è richiesta la conoscenza della lingua italiana scritta e orale pari al livello base A1 del QCER (Quadro Comune Europeo di Riferimento per la conoscenza delle lingue) valutata dagli enti gestori del corso con un apposito test di ingresso.
Gli allievi provenienti da paesi non facenti parte dell’Unione Europea dovranno essere in regola con la vigente normativa nazionale in materia di immigrazione.

Nessuna scolarità prevista.

cosa si impara

Il corso è organizzato secondo le caratteristiche indicate dalla normativa in materia di formazione per l’attività di somministrazione di alimenti e bevande: Legge regionale 12 Novembre 1999, n. 28. (Testo coordinato): “Disciplina, sviluppo ed incentivazione del commercio in Piemonte, in attuazione del Decreto Legislativo 31 Marzo 1998, n. 114”. NELLO SPECIFICO: Art. 17 Legge Regionale 29 Dicembre 2006, n. 38. (Testo coordinato): “Disciplina dell’esercizio dell’attività di somministrazione di alimenti e bevande”. NELLO SPECIFICO: Art. 5 D.G.R. 31 luglio 2015, n. 24-1951: “Disciplina del corso di formazione professionale per l’esercizio di un’attività di commercio al dettaglio relativa al settore merceologico alimentare e di un’attività di somministrazione di alimenti e bevande. Revoca D.G.R. n. 13-2089 del 24/05/2011”.

dove e quando si svolge

Date e orari sono dettagliati nel programma completo che verrà fornito il primo giorno di corso.

Per l’accesso all’esame finale di idoneità i partecipanti dovranno aver frequentato almeno il 3/4 delle lezioni (escluse le ore di esame), pari a 75 ore. La prova finale si svolgerà nei giorni successivi al termine del corso, presso la sede camerale di Baveno, e consisterà in una prova scritta ed una orale, secondo quanto disposto dalla normativa in materia. I candidati saranno avvisati per tempo in merito alla data dell’esame. Saranno considerati idonei i candidati che avranno ottenuto sia per lo scritto che per l’orale una valutazione non inferiore a 60/100.”

Sede di svolgimento: le lezioni si terranno presso la Sede di Gravellona Toce. Il calendario del corso sarà definito appena composto il gruppo classe.

Prospettive di lavoro

L’abilitazione conseguita con l’esame finale del corso permette l’apertura di una attività di somministrazione di alimenti, sia come titolare dell’attività che come dipendente.

Modalità di iscrizione e vincoli

Per avere maggiori informazioni e dettagli sul corso è sufficiente rivolgersi alla segreteria di VCO Formazione. Il corso è in attesa di autorizzazione.

Certificazioni rilasciate

Ai partecipanti che avranno superato l’esame finale verrà rilasciato un ATTESTATO DI IDONEITA’. Al candidato che risulti assente o non idoneo all’esame di idoneità, sarà assegnata una sola volta la possibilità di essere riammesso gratuitamente alla successiva prima utile sessione di prove d’esame, previa facoltà di frequenza gratuita per un minimo di 30 ore. Nel caso in cui in detta sessione di prove d’esame risultasse nuovamente assente o inidoneo, ha l’obbligo di ripetere l’intero corso, corrispondendo all’ente gestore l’intera quota individuale di iscrizione (se prevista).
Il percorso formativo, previo superamento dell’esame finale di idoneità presso la CCIAA competente, abilita all’accesso e all’esercizio dell’attività di somministrazione di alimenti e bevande e all’accesso all’esercizio in qualsiasi forma di un’attività di commercio relativamente al settore merceologico alimentare.

Costi

Il costo del corso è di € 1.326 il cui 30% € 397,80 a carico dell’allievo e il restante (70%) € 982,2 è a carico del Buono Formazione della Regione Piemonte.

Inoltre: 2 marche da bollo di euro 16 per la richiesta d’esame d’idoneità e per l’attestato finale e 77 euro per i diritti camerali.

Approfondimenti: per ogni attività formativa il buono formazione copre una quota di norma pari al 70% del costo della stessa indicato a catalogo; la quota complementare è a carico del lavoratore. L’importo a carico del lavoratore per la partecipazione a un singolo corso a catalogo non può in ogni caso superare la somma di € 500,00.

Al fine di favorire la partecipazione ai corsi anche alle persone con situazione economica più sfavorevole, agevolare la partecipazione anche a corsi di durata più consistente, finalizzati all’acquisizione di una certificazione di qualifica/specializzazione professionale, incentivare la partecipazione delle lavoratrici a percorsi tradizionalmente a netta prevalenza maschile, è prevista l’esenzione totale dalla quota di cofinanziamento a carico del partecipante (e di conseguenza il buono formazione copre il 100% del costo del corso a catalogo) per i seguenti casi:

a) persone con l’Indicatore di Situazione Economica Equivalente minore o uguale a € 10.000,00;

b) persone inserite in percorsi di formazione finalizzati all’acquisizione di una qualifica/specializzazione.

L’esenzione dalla quota di cofinanziamento privato è prevista anche in caso di percorsi modulari di qualifica/specializzazione, ma, in questo caso, soltanto per il modulo finale comprensivo dell’esame e per i moduli di durata superiore a 100 ore;

c) lavoratrici inserite in percorsi di formazione riferiti all’area-sottoarea “Meccanica; Produzione e Manutenzione di Macchine; Impiantistica” .

scadenza iscrizioni

Le iscrizioni ai corsi si chiudono 2 settimane prima della scadenza dello sportello regionale.

Il prossimo sportello per la presentazione delle domande di finanziamento dei buoni formazione è previsto per i mesi di maggio e luglio 2024. Le date saranno comunicate dalla Regione Piemonte.

numero allievi

Il numero massimo di allievi per corso è di n. 14.

Il numero minimo di allievi potrebbe variare in base al corso.

Informazione reperibile presso le segreterie.

note

CORSI APPROVATI nel Catalogo Regionale dell’Offerta di Formazione Individuale Continua e Permanente 2023-2027.

MAGGIORI INFORMAZIONI E DETTAGLI sul sito www.vcoformazione.it o presso le segreterie di VCO Formazione.

La richiesta di autorizzazione dei corsi verrà inoltrata agli uffici competenti appena sarà costituito il gruppo classe.